Home / Ultimissime / Champions League: il Napoli c’è ma non si vede

Champions League: il Napoli c’è ma non si vede

Il Napoli esce sconfitto dalla sfida contro il Manchester City. Molti stanno parlando di un Napoli che esce comunque a testa alta, dandogli l’attenuante di un discreto secondo tempo e di non aver lasciato affondare una barca che era in balia del Manchester durante 25 minuti davvero infernali.

Del duo di centrocampo, si dice, si sia salvato in parte solo Diawara per aver mostrato coraggio nel battere un calcio di rigore in una condizione di pressione psicologica notevole.

Tutto vero, ma cerchiamo di andare più a fondo. Sostanzialmente il Napoli ha mostrato, contro Shaktar e Manchester City, due approcci assolutamente identici, ossia scarsa concentrazione, scarsa applicazione degli schemi di attacco e di fase di non possesso. Tutti hanno visto un Napoli diverso nelle due occasioni. Per quanto riguarda il centrocampo, mentre Zielinski può avvalersi di tutte le attenuanti del caso (giovane, inesperto) c’è che Hamsik gioca bene solo a fasi alterne ed in partite come queste dovrebbe venir fuori il capitano. Siamo certi che si rifarà alla grande. Il suo contributo è essenziale per questa squadra.

La ragione di tutto, forse o soprattutto, è di natura psicologica. Sarà anche un aspetto incoscio, sta di fatto che appare evidente che la squadra stia gestendo risorse fisiche e mentali con maggiore propensione al campionato. Può anche starci, ma la squadra, il tecnico, hanno il dovere di impegnarsi per rispetto dei numerosi tifosi che li seguono sia in TV che addirittura negli stadi di mezza Europa. Non che non lo abbiano fatto, ma lo hanno fatto un po’ tardi raddrizzando solo parzialmente lo scenario di gara. Ora in Champions è tutto molto difficile. Occorrerà vincerle tutte per strappare il secondo posto. La squadra ha la possibilità per farlo e dovrà arrivarci nelle migliori condizioni.

Adesso aspettiamo l’Inter.

Salvatore Annona

 

About Salvatore Annona

Check Also

Il Napoli batte la Fiorentina. Chi vince e chi perde

La partita contro la fiorentina arrivava al San Paolo nel peggiore dei modi. L’alta tensione …

Lascia un commento